Hoshin Corporate Finance è lieta di aver assistito in qualità di Debt Advisor, Contri Spumanti SpA, società leader nel settore vinicolo italiano, nell’organizzazione e strutturazione di un finanziamento sindacato da un pool di banche, composto da Credit Agricole Friuladria ed Unicredit, in qualità di Mandated Lead Arranger e Banca Agente, Banco BPM, Banca del Veneto Centrale, Cassa Centrale Banca e Deutsche Bank.

Il finanziamento, strutturato su tre differenti linee, ha permesso alla famiglia Contri di riacquistare la maggioranza dalla holding di partecipazioni Aliante oltre a sostenere un investimento finalizzato all’aumento della capacità produttiva e rifinanziare parte dell’indebitamento esistente.

L’operazione rappresenta inoltre l’avvio di un processo di integrazione di filiera grazie all’entrata nella compagine sociale della Cantina di Carpi e Sorbara e della Cantina di S. Croce, specializzate nella produzione di Lambrusco e Pignoletto, che hanno affiancato la cooperativa agricola Agrintesa già azionista della Contri, che ha incrementato la propria quota di partecipazione, rafforzando e consolidando il proprio ruolo nella filiera della società.

Il progetto industriale ha raccolto anche l’adesione del MISE e della Regione Veneto confermando il contributo delle Istituzioni a supporto dei piani di sviluppo delle eccellenze italiane.

Per Hoshin Corporate Finance hanno operato i founding partners Alberto Maria Morra e Massimo Boccoli assistiti dagli avvocati Federico Fisher e Laura Pibiri dello Studio Legale Giliberti Triscornia.

Le banche finanziatrici sono state assistite dallo Studio Legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners con il team composto dagli avvocati Marco Leonardi, Giorgia Gentilini e Valentina Calò.

Condividi